a

descrizione

E TU COME COMBATTI IL VIRUS? CAMBIO PAVIMENTI E PIASTRELLE

E tu come combatti il virus? Cambio pavimenti e piastrelle

Geniale innovazione italiana testata dai laboratori USA. Si presenta come un gres porcellanato ma è capace di eliminare fino al 100% di batteri e virus – coronavirus incluso - con la semplice esposizione alla luce (anche artificiale). Una soluzione ideale per i locali pubblici e per chi vuole un’abitazione più salubre, ecosostenibile e senza cattivi odori

Se vi piace vantare l’orgoglio italiano potete accomodarvi. Parliamo di un progetto geniale, oggetto di diverse domande di brevetto in Italia e all’estero, tempestivo come un taxi libero sotto la pioggia. Si chiama ADVANCE® ed è un pronipote del gres porcellanato, in realtà molto più evoluto, passato al severo vaglio dei laboratori del Tile Council of North America (il prestigioso TCNA), con risultati sorprendenti.

Al pari degli altri gres, sempre più diffusi per la loro durata e praticità (gli architetti li impiegano indifferentemente nei locali pubblici e nelle abitazioni private), questo nuovo materiale vanta straordinarie proprietà antivirali, antibatteriche e antinquinanti. In breve, riesce a eliminare il 100% dei coronavirus dopo sei ore di esposizione alla luce, naturale o artificiale che sia (ma bastano appena 15 minuti per raggiungere il 90% di protezione). Uguale efficacia anche con le diverse tipologie di batteri, da un minimo del 95% fino alla totale eliminazione dopo 8 ore di esposizione.

Balza agli occhi l’importanza di una simile scoperta con una pandemia mondiale e milioni di attività costrette a chiudere per il rischio di contagio. Limitandosi all’Italia, di fronte ai maxi-incentivi sulle ristrutturazioni edilizie, questo nuovo materiale rappresenta una soluzione ideale, non solo per le proprietà antivirali, antibatteriche e antinquinanti ma anche per la sua elevata eco sostenibilità, impiegando oltre il 40% di materie prime riciclate.

Ne parla Graziano Verdi, amministratore delegato di Italcer Group: “Siamo molto soddisfatti che i test dei laboratori scientifici TCNA abbiano perfino superato le nostre migliori aspettative. Un risultato frutto di una lunga e approfondita ricerca effettuata dal nostro team, guidato dal prof. Isidoro Giorgio Lesci, nonché di ingenti investimenti, pari a oltre il 3% del fatturato degli ultimi anni. Questa scoperta ci spalanca le porte del mercato internazionale” e non a caso si parla di Europa, in particolar modo di Spagna, e di un futuro stabilimento per grandi lastre da realizzare negli Usa.


Per i più curiosi si può dire che il prodotto nasce da un approccio biomimetico, cioè da un processo naturale replicato in un procedimento industriale e sostenibile, utilizzando diversi materiali ampiamente disponibili in natura e senza l’utilizzo di solventi organici. Questo materiale si presenta alla vista e al tatto come una ceramica di ultima generazione, cotta in primo ed unico fuoco ad oltre 1200°C, e tra le sue peculiarità c’è anche quella di essere altamente eco-sostenibile, impiegando oltre il 40% di materie prime riciclate.

Non appena ADVANCE® è entrato sul mercato si è potuta apprezzare anche l’efficacia antinquinante, sempre in virtù dell’azione foto catalitica del nuovo materiale, attestata dall’Università di Torino, con una riduzione in 3 ore del 20% degli ossidi di azoto (NOx), ovvero i principali agenti inquinanti derivati dai gas di combustione di auto e produzione industriale.

Italcer applicherà la tecnologia  ADVANCE® su diverse collezioni dei suoi brand (Devon&Devon, Ceramica Rondine, La Fabbrica Ceramiche, AVA, Elios Ceramica ed Equipe Cerámicas) consentendo svariate soluzioni nell’ambito dell’architettura contemporanea, come abitazioni, centri wellness, alberghi, ristoranti, palestre, scuole, cliniche, laboratori ed ospedali.

Il Gruppo Italcer è oggi uno dei principali gruppi italiani nel settore ceramico e conta oltre 750 dipendenti con centinaia di progetti realizzati e oltre 3.000 clienti nel mondo.

 

https://www.repubblica.it/green-and blue/native/2021/04/26/news/e_tu_come_combatti_il_virus_cambio_pavimenti_e_piastrelle-297725804/